APPROFONDIMENTI
Caterina Mannello

C. MANNELLO

Marika Murri

MARIKA MURRI

Interpretazione I

INTERPRETAZIONE I

Risveglio sensoriale

SENSORIALE II

PRIMO ANNO:
RISVEGLIO SENSORIALE &
PARTITURE EMOTIVE

#fancy-title-5c0e924141678 a{ color: #393836; }
DOCENTI: CATERINA MANNELLO, MARIKA MURRI

Il percorso

#fancy-title-5c0e924141bf5 a{ color: #393836; }
Il percorso ha l’obiettivo di sviluppare la consapevolezza dei propri strumenti interni (chi sono-come sono-cosa voglio?) per permettere all’attore di interpretare un testo libero da schemi precostituiti. La costruzione del personaggio partirà, quindi, dalla vita interiore ed emotiva dello stesso, e la costruzione delle scene nascerà dalle azioni fisiche che la forza emotiva del personaggio porrà in essere. Durante tutto il percorso di risveglio emotivo l’attenzione sarà data alla capacità dell’attore di ascoltare in scena se stesso e l’altro.
Il lavoro si articola in tre fasi:
  1. Il risveglio del corpo e la ricerca dello scopo
    Ogni incontro inizierà con un risveglio del corpo ed un riscaldamento emotivo che permetteranno all’attore di rilassarsi ed aprirsi all’ascolto di se stesso e degli altri, così da poter affrontare gli esercizi successivi senza resistenze. In questa fase del lavoro ogni allievo imparerà, attraverso dei semplici esercizi sensoriali, a stare in scena con uno scopo e via via a trasformarsi in personaggi diversi con scopi diversi
  2. Le nostre emozioni
    Sempre attraverso un riscaldamento ed un rilassamento sensoriale l’allievo imparerà ad avvicinarsi alle proprie emozioni più profonde; le tecniche usate saranno quelle della memoria emotiva, le sostituzioni, l’uso e lo sviluppo dell’immaginazione, il contatto con l’altro. Dalle emozioni si passerà all’azione affinché l’emozione stessa non resti intrappolata all’interno, ma sia resa fisica attraverso la qualità delle azioni del corpo-voce
  3. L’ascolto dell’altro e la dinamica della scena
    Una volta appreso come stare in scena con uno scopo e come comunicare all’esterno un’emozione, si passerà ad uno studio approfondito della costruzione del personaggio partendo dalla vita emotiva dello stesso. Si analizzerà uno stralcio di sceneggiatura o brano teatrale ed ogni allievo attraverso gli strumenti acquisiti creerà il personaggio partendo dalle domande “chi sono io personaggio”, “quali sono le circostanze date”, “qual è l’obiettivo”, “il conflitto”, “l’ostacolo”, e “l’azione della scena”
#list-style-5c0e924142445 ul li:before { font-family:"FontAwesome"; content: "\f00c"; color: }

Letture di riferimento

#fancy-title-5c0e924142620 a{ color: #393836; }
  • C. Censi, Attori (consultabile online)
  • U. Hagen, Rispetto per la recitazione, ed. Dino Audino
#list-style-5c0e9241427a1 ul li:before { font-family:"FontAwesome"; content: "\f00c"; color: }