EUGENIO ALLEGRI in NOVECENTO

Home / Eventi / EUGENIO ALLEGRI in NOVECENTO
LEZIONE SPETTACOLO DOMENICA 26 FEBBRAIO H20.30

SPETTACOLO + LABORATORIO
dal 24 al 26 febbraio

ven 24 e sab 25 dalle 10 alle 20, dom 26 dalle 10 alle 14 + lezione spettacolo ORE 20.30

Rivolto a: EX, P | lezione spettacolo aperta a tutti

«C’è il bisogno di un sistema culturale che protegga la società dal decadimento. Questa globalizzazione neutra annienta la personalità della civiltà e delle comunità». E. Allegri

Chi ha parlato con Eugenio Allegri anche solo per pochi minuti del suo mestiere, non può non aver sentito la modernità del suo teatro che affonda le radici nella Commedia dell’Arte. Da tempo Eugenio Allegri affianca alla sua attività di attore anche quella di insegnante e nei suoi laboratori intensivi, trasmette ai partecipanti la passione, l’esperienza e le conoscenze di 40 anni di spettacoli e studio continuo. E’ direttore artistico del Teatro Fonderia Leopolda di Follonica.

Il laboratorio “Novecento… e non c’era più per sempre” accompagnato dalla partecipazione alla lezione spettacolo è un’occasione per lavorare con colui che ha dato vita con oltre 500 repliche al personaggio di Danny Boodman T.D. Lemon Novecento  restituendo la poesia, il ritmo e l’armonia del racconto e del monologo teatrale scritto da Baricco. Una proposta unica per studiare Novecento insieme a “Novecento”. Per scoprire chi è attraverso il testo, esplorare gli andamenti musicali della parola, i gesti surreali, le evocazioni. Per vedere interpretati da Eugenio Allegri alcuni degli estratti più significativi dello spettacolo.

#fancy-title-5a162907bef5c a{ color: #636466; }

Ed è insolitamente emozionante la prova di Eugenio Allegri, che in qualche modo, per via indiretta, riesce a dar vita a due personaggi diversi – lo stupito narratore e lo stesso Novecento – pur interpretandone uno solo, e dai risvolti di un’intonazione sostanzialmente comico-grottesca sa cavare una tensione persino lancinante”.
(Renato Palazzi, Il Sole 24 Ore, Torino, 3 luglio 1994)

“Non sono molti gli spettacoli che invecchiano senza invecchiare. Vale a dire che accumulano anni e repliche, perchè in realtà continuano a sembrare nuovi, e il pubblico continua a vederli e rivederli. Accade a Novecento”.
(la Repubblica, 7 febbraio 1999)

“Eugenio Allegri ha fatto sognare il Teatro Pedretti di Sondrio… Allegri racconta, parla, salta da un punto del palco all’altro, vive il personaggio dando vita a due ore intere di grande trasporto emotivo. La gente di Sondrio a lunghi tratti è sembrata commossa dalla magica interpretazione di questo grande racconto”.
(Marco Quaroni, Il Giorno, Sondrio, 17 marzo 1999)

“Che Novecento sia diventato un cult, una sorta di miracolo del teatro italiano contemporaneo, è incontestabile”.
(Grace De Girolamo, Il Corriere di Rivoli-Collegno e Grugliasco, 21 luglio 2000)

Dopo dieci giorni di repliche al teatro Carignano di Torino, Eugenio Allegri si è congedato dal suo pubblico. Ha dovuto persino interrompere il flusso prolungato di applausi (per cui si è anche scusato) per ringraziare tutta l’equipe che da diciotto anni mette in scena Novecento.
(Torino, dicembre 2012-gennaio 2013)

#fancy-title-5a162907bf11a a{ color: #636466; }

Per info e prenotazioni
06 574 33 99  (lun-ven 15.30-19.30) | segreteria@teatroazione.org

#fancy-title-5a162907bf2c2 a{ color: #636466; }
SPETTACOLO DOMENICA 26 FEBBRAIO 2017 ORE 20.30
Teatro Azione, via dei Magazzini Generali 34 Roma
Related Posts